Città di Vico EquenseCittà di Vico Equense

Definizione

Il museo è una raccolta, pubblica o privata, di oggetti relativi ad uno o più settori della cultura (tra cui in particolare, per tradizione, l’arte), della scienza e della tecnica. Lo statuto dell’International Council of Museums lo definisce un’istituzione permanente, senza scopo di lucro, al servizio della società e del suo sviluppo. È aperto al pubblico e compie ricerche che riguardano le testimonianze materiali e immateriali dell’umanità e del suo ambiente; le acquisisce, le conserva, le comunica e, soprattutto, le espone a fini di studio, educazione e diletto.

Con riferimento all’Italia e limitatamente ad uno dei numerosi ambiti cui il museo può riferirsi, l’articolo 101 del Decreto Legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, in materia di “Codice dei beni culturali e del paesaggio”, lo definisce come «struttura permanente che acquisisce, cataloga, conserva, ordina ed espone beni culturali per finalità di educazione e di studio».

Il Comune di Vico Equense ospita i seguenti musei:

Museo Mineralogico Campano

Complesso SS. Trinità e Paradiso viale Rimembranza 1

www.museomineralogicocampano.it

Istituito nel 1992 dalla Fondazione Discepolo vi è ospitata la grande collezione di minerali (3500 esemplari) proveniente da tutto il mondo e raccolta dall’ing. Pasquale Discepolo. Dal 1997 è aperta la sezione paleontologica dove sono in mostra fossili di dinosauri (uova, artigli, denti) e splendidi esemplari di notosauro e mesosauro.
Dal 1999 organizza, in collaborazione con la Fondazione Discepolo,  il Premio scientifico Capo d’Orlando.Il museo è attualmente ospitato presso il complesso monumentale SS.Trinità e Paradiso in viale Rimembranza.

Antiquarium Silio Italico

Palazzo Municipale corso Filangieri 98

Il museo ospita in tre sale circa 200 reperti di varie civiltà (greca, etrusca, italiche), testimonianza dell’antico insediamento urbano tra il VII ed il III secolo a.C. Nell’esposizione sono presenti ceramiche attiche a figure nere e rosse, buccheri e bronzi etruschi, vasi e coppe stile ionico e corinzio, anfore, monili, armi. Il moderno allestimento attraverso pannelli didattici ricostruisce anche le vicende della Necropoli dove in varie fasi a partire dal 1965 sono state rinvenute circa 200 tombe.

Orari: lunedì a venerdì 09:00 – 13:00; martedi e giovedì  9:00 -13:00; 15:30 – 18:30 sabato 9:30 – 12:30

Su richiesta di gruppi o per manifestazioni è possibile concordare orari diversi.

Museo del Cinema del Territorio della Penisola Sorrentina

Palazzo Municipale corso Filangieri 98

Il territorio di Vico Equense e quello della Penisola Sorrentina in generale vantano una lunga tradizione di cultura cinematografica. Per tale ragione, in unità con altri attrattori culturali, si intende allestire il “Museo del Cinema del territorio e della Penisola Sorrentina” attraverso una mostra permanente della cultura filmica, ove sia possibile ripercorrere, attraverso centinaia di immagini, manifesti, documenti d’epoca e testimonianze multimediali, quella che appare come la vera epopea del cinema in Vico Equense e in Penisola Sorrentina. La mostra raccoglie una collezione di manifesti, fotobuste, locandine e cimeli donate dal dott. Giuseppe Alessio Nuzzo.

Orari: lunedì a venerdì 09:00 – 13:00; martedi e giovedì  9:00 -13:00; 15:30 – 18:30 sabato 9:30 – 12:30

Su richiesta di gruppi o per manifestazioni è possibile concordare orari diversi.

Museo Aperto Antonio Asturi

Nuova casa comunale piazza Mercato

M.A.A.A.M. – Museo Aperto Antonio Asturi Musei di città di Vico Equense
Antonio Asturi è stato un pittore autodidatta, s’è dedicato all’arte fin dalla prima infanzia, fu impegnato in numerosissime mostre, esponendo soprattutto a Roma, Milano, Trento e Napoli. Le serie difficoltà della famiglia non gli hanno mai consentito di frequentare scuole superiori, ma ha coltivato la sua passione per la pittura con ogni mezzo, utilizzando qualsiasi materiale per rappresentare quello che colpiva la sua vista. É stato il conte Girolamo Giusso, passeggiando per le stradine di Vico Equense, a notarlo mentre ritraeva con molta bravura gli scorci di paesaggio e a fornirgli la sua prima scatola di colori, aiutandolo nelle sue necessità.La sala museale Antonio Asturi, rappresenta il nodo che rimanda a tutto il territorio, i contenuti museali non si riducono all’ esposizione, ma rimandano all’ infinito patrimonio di arte, cultura, bellezza e sapori sparsi un po’ dovunque: “musealizzare la Città” con l’ occhio severo, vigile e benevole del Maestro”.

Contatti: 0818019530 Email: turismo.cultura@vicoequense.gov.it